Antimafia, PD propone ddl all’Ars: credito agevolato Ircac a imprese che denunciano racket

“Le imprese che operano in Sicilia e denunciano il racket, anche se non cooperative, potranno accedere al credito agevolato erogato attraverso l’Ircac”. Lo prevede un disegno di legge proposto dal gruppo parlamentare del Partito Democratico all’Ars, primi firmatari il segretario regionale Giuseppe Lupo e il presidente del gruppo Baldo Gucciardi.

“La lotta la racket e alla mafia – dicono Lupo e Gucciardi – deve offrire la possibilità, per gli imprenditori che denunciano richieste estorsive, di ottenere strumenti per superare rapidamente le difficoltà alle quali vanno incontro. Abbiamo il dovere di dare segnali di sostegno concreto alle imprese che hanno il coraggio di denunciare il racket e i loro estorsori: ogni imprenditore che reagisce è un modello in più da seguire”.

“In Sicilia – aggiungono gli esponenti del PD – sono sempre di più gli imprenditori che hanno scelto di schierarsi apertamente dalla parte della legalità, trovando il sostegno delle istituzioni e di numerose associazioni. Con questa proposta intendiamo dare forza alle importanti iniziative che Confindustria Sicilia di Montante e Lo Bello porta avanti da anni nel contrasto alla criminalità e per la tutela dell’imprenditoria sana, insieme con le espressioni migliori della società civile organizzata”.

Il ddl è composto da cinque articoli e sarà presentato nei prossimi giorni. La possibilità per le imprese di utilizzare il canale Ircac offre, tra l’altro, l’opportunità di operare in regime di de minimis e di godere di procedure che richiederanno minimi adeguamenti nei formulari per essere immediatamente utilizzabili.

Antimafia, PD propone ddl all’Ars: credito agevolato Ircac a imprese che denunciano racket 2013-09-12T12:19:11+00:00