Sei bandi per i beni culturali: in arrivo altri 5,5 milioni di euro

Ancora un’ondata di bandi della Regione per effettuare interventi nel settore dei beni culturali siciliani grazie ai fondi europei. Dopo i 9 bandi pubblicati nei giorni scorsi per circa 7 milioni di euro, adesso sono stati pubblicati altri 6 bandi con un importo complessivo di 5,5 milioni di euro.

La somma di 1.367.415,39 euro è stata stanziata per il Progetto delle opere di riqualificazione e valorizzazione funzionale del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea – Palazzo Belmonte Riso a Palermo. Si tratta di opere per completare e implementare le capacità espositive e di scambio culturale, attività proprie del Museo d’Arte Moderna e Contemporanea e della galleria S.a.c.s. Tali opere riguardano in modo particolare la realizzazione e l’allestimento degli uffici-foresterie – ambienti ad uso degli artisti ospitati, la realizzazione di una scala antincendio, la sistemazione esterna e l’adeguamento degli impianti alle nuove esigenze dell’edificio espositivo. Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all’Urega di Palermo in via Camillo Camilliani, 87 entro le 13 del  23 ottobre 2013.

Sempre a Palermo è previsto l’intervento per il progetto di realtà aumentata di Palazzo Mirto. L’intervento prevede, per l’importo di 89.049,74 euro: visualizzazione interattiva di contenuti 3D in tempo reale, realizzazione di modelli tridimensionali ottimizzati per l’utilizzo all’interno dell’applicazione, adattamento di testi per le audioguide e traduzione degli stessi in lingua inglese, registrazione ed editing audio delle audioguide in lingua italiana ed inglese, assistenza per ricerca storica per la definizione dei punti di interesse ed alla stesura di uno storyboard e alla produzione di schizzi e materiale visivo da fornire ai grafici per la ricostruzione degli ambienti e dei costumi in uso nel periodo storico scelto per la ricostruzione, installazione del software di realtà aumentata e fornitura di dodici tablet, fornitura e posa in opera di leggii a piedistallo, stampe quadricromiche su forex 3mm, corso di addestramento del personale dell’amministrazione all’uso dell’applicativo e dei terminali, manutenzione del software e dell’hardware per il periodo di garanzia di 12 mesi.

Le offerte vanno inviate alla Galleria regionale interdisciplinare Palazzo Abatellis – Via Alloro, 4 – 90133 Palermo entro le 13 del 4 novembre 2013.

Un avviso pubblico di indagine di mercato per l’individuazione delle ditte da invitare alla procedura negoziata, senza pubblicazione di bando di gara, è stato indetto per l’affidamento dei lavori di “Recupero e valorizzazione dell’Anfiteatro Romano a Siracusa”, dalla Soprintendenza ai Beni culturali di Siracusa, con il criterio del prezzo più basso. L’importo complessivo dei lavori è di € 1.249.997,40 e sono previsti la realizzazione dell’impianto di illuminazione artistica esterna del monumento e delle gallerie all’interno dell’Anfiteatro e dei percorsi pedonali esterni, lavori di recupero e valorizzazione dell’Anfiteatro Romano di Siracusa, realizzazione di stradelle pedonali esterne all’Anfiteatro e all’interno del monumento, recupero dei servizi igienici e del locale custodi, realizzazione di recinzione con paletti in legno, consolidamento e restauro delle gallerie sottostanti il monumento. Infine, scavi propedeutici alla realizzazione delle stradelle ed al posizionamento dei pozzetti per gli impianti elettrici. La richiesta di invito alla procedura dovrà pervenire entro il 17 ottobre alle 13 all’indirizzo Soprintendenza Bb. Cc. Aa. di Siracusa – Piazza Duomo,14 – 96100 – Siracusa.

Tre bandi sono stati indetti dall’ dall’Ente Parco Archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento e le istanze per parteciparvi vanno inviate al Servizio Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali, U.O. IV – Legale, contenzioso e ufficio rogante delle strutture dipartimentali provinciali del Servizio Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Agrigento, Centro Direzionale Via Giovanni XXIII° – 92100 Agrigento.

Per la “Ricerca, restauro e fruizione delle insulae I e IV del Quartiere Ellenistico Romano”, sono previsti 1.076.124,12 euro. Il Quartiere Ellenistico Romano rappresenta un’ampia area del settore dell’abitato antico della città di Akragas delimitato a nord da un decumano e suddiviso da quattro cardines in isolati regolari larghi 35 metri. Rappresenta uno dei settori più delicati e fragili della Valle dei Templi e pone problemi di notevole complessità per quanto riguarda la manutenzione e la conservazione. Proprio per tale fragilità dell’area archeologica da una parte e delle potenzialità di maggiore valorizzazione dall’altra, si ritiene necessario intervenire con un progetto di ampio respiro che preveda attività di studio e ricerca; interventi di manutenzione delle strutture e degli apparati decorativi; realizzazione di coperture provvisorie per la protezione dei vani a maggiore rischio di degrado, in previsione di un sistema organico di protezione; sistemazione dei percorsi per la fruizione; realizzazione dell’apparato didattico; divulgazione dei dati della ricerca. Le istanze vanno inviate entro le 12 del giorno 6 novembre 2013.

La “Musealizzazione dei reperti archeologici e realizzazione di un laboratorio didattico” ha somme a disposizione per 1.148.586,98 euro. Il progetto prevede la musealizzazione, al rilievo, al restauro, alla catalogazione, dei reperti archeologici conservati nel laboratorio didattico sito nei locali sottostanti il piazzale Hardcastle. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di laboratorio didattico multimediale da destinare ad attività di educazione permanente rivolto alle scolaresche ed ai visitatori della Valle, incrementando in tal modo l’offerta didattico – culturale proposta dal Parco Archeologico di Agrigento la conoscenza e promuovendo la conoscenza e la tutela del patrimonio culturale in esso conservato. Le istanze vanno presentate entro le 12 del 13 novembre 2013.

Infine, la “Realizzazione degli itinerari escursionistici e delle Green Ways finalizzate all’incremento del turismo podistico ed amatoriale” prevede un importo di 565.009,44 euro. L’intervento è finalizzato alla realizzazione di un Itinerario escursionistico attraverso mete di interesse archeologico, culturale, naturalistico e paesaggistico. Le istanze vanno presentate entro le 12 del 20 novembre 2013.

Sei bandi per i beni culturali: in arrivo altri 5,5 milioni di euro 2013-10-08T14:54:11+00:00