Credito, Filippello: ddl Confidi diventi subito legge

PALERMO – “Il disegno di legge sui Confidi approvato in commissione Attività produttive può essere utile a sostenere le imprese, ma deve essere approvato presto dall’aula e diventare legge: altrimenti saremmo di fronte all’ennesimo annuncio senza alcun effetto concreto”. Lo dice Mario Filippello, presidente di Assoconfidi Sicilia, a proposito del disegno di legge sui “Consorzi di Garanzia Fidi” approvato ieri dalla commissione Attività Produttive all’Ars.
 
“Gli stessi componenti della commissione, insieme con il presidente Bruno Marziano e l’assessore all’Economia Luca Bianchi, hanno parlato di ‘collaborazione fra partiti e governo’: dunque chiediamo loro uno sforzo ulteriore – aggiunge Filippello –  per arrivare presto ad approvare il ddl in aula e trasformarlo in legge, non perdendo mai di vista un aspetto: oltre a salvare qualche piccolo Consorzio per il tempo necessario a fargli raggiungere le dimensioni minime per continuare ad operare, bisogna permettere ai Consorzi che già oggi associano migliaia di imprenditori, di sostenere sempre di più le imprese nell’accesso al credito”.
 
“Ma al di là di questo disegno di legge – conclude Filippello – chiediamo all’assessore Bianchi di impegnarsi per fare arrivare subito tutti i fondi per l’abbattimento interessi che le imprese hanno maturato fino ad oggi. Bisogna poi intervenire su un altro aspetto: l’assessore all’Economia applichi la norma regionale che recepisce la Bassanini e assegna ai Confidi la titolarità per le garanzie che permettono di accedere al credito tramite Mediocredito Centrale”.
Credito, Filippello: ddl Confidi diventi subito legge 2013-10-17T13:19:46+00:00