Caso Myrmex, Albanella e Burtone (Pd): “l’azienda presenti il piano industriale”

“L’azienda Myrmex provveda immediatamente a presentare il piano industriale per il rilancio del polo di ricerca farmaceutico catanese ad oggi inesistente e rispetti gli accordi fatti  a suo tempo quando venne rilevato il ramo d’azienda Wyeth Lederle”.  Lo dichiarano in una nota congiunta i parlamentari nazionali del partito democratico Luisa Albanella e Giovanni Burtone, primi firmatari di due distinte interrogazioni parlamentari, cui oggi sono state date risposte in Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati.

“Ci sentiamo fortemente preoccupati per come la Myrmex sta trattando la vicenda – sostengono i parlamentari democratici–ad oggi non risulta alcuna azione che possa intravedere l’avvio di una nuova fase”. “I sindacati richiedano subito un nuovo tavolo istituzionale per raccogliere positivamente la disponibilità manifestataci dal sottosegretario allo Sviluppo Economico di affrontare la vicenda”. “Nella risposta all’interrogazione di oggi si evince chiaramente come la società Myrmex, in quanto subentrante per cessione di ramo d’azione alla società Wyeth Lederle – spiegano i deputati nazionali del PD – ha partecipato alla programmazione comunitaria dei fondi PON per il 2007-2013 con un progetto sul tema della “Identificazione di biomarcatori e sviluppo di metodi diagnostici e terapeutici nel campo dell’oncologia e della biologia vascolare”, progetto per il quale sono stati già erogati una parte dei finanziamenti, oltre tre milioni di euro dei 14 milioni complessivi  stanziati , sui quali risultati  o stato di avanzamento– concludono –abbiamo chiesto chiarimenti”.

Caso Myrmex, Albanella e Burtone (Pd): “l’azienda presenti il piano industriale” 2013-10-30T20:27:28+00:00