Unicredit, progetto di autoimprenditorialità in due scuole palermitane

E’ stato presentato oggi all’I.T.I. Vittorio Emanuele III un progetto sull’autoimprenditorialità giovanile, sperimentato con successo negli scorsi mesi in due scuole palermitane. Al progetto, realizzato dall’Istituto Tecnico Industriale Vittorio Emanuele, dall’Istituto Superiore Duca Abruzzi-Libero Grassi e da UniCredit, hanno collaborato anche Confindustria Giovani Imprenditori Palermo, Consorzio Arca, Confartigianato Sicilia e Libera.

“Il progetto, avviato durante lo scorso anno scolastico – ha sottolineato Vincenzo Tumminello, Responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia di UniCredit – ha interessato numerose classi del terzo, quarto e quinto anno delle due scuole e vuole contribuire a stimolare la nascita di progetti di autoimprenditorialità tra i giovani”.

Gli studenti delle due scuole palermitane hanno partecipato negli scorsi mesi ad un incontro sullo specifico tema della cultura d’impresa curato dal Consorzio Arca; a seguire hanno preso parte a due giorni di formazione, curata dalla banca e da Confartigianato, sui rapporti tra banca ed impresa e sugli strumenti utili per iniziare un’attività imprenditoriale artigianale, e ad un modulo formativo sulle start up elaborato in collaborazione con Confindustria Giovani. Inoltre due giovani studenti per ogni scuola hanno partecipato gratuitamente, nello scorso mese di settembre, alla Summer School Saetta-Livatino “GIA – Giovani Imprenditoria e Innovazione”, organizzata da Libera e svolta a Naro in un bene confiscato alla mafia.

Unicredit, progetto di autoimprenditorialità in due scuole palermitane 2013-11-11T19:36:47+00:00