Agricoltura, a Pachino un fondo da 200mila euro per il microcredito

PACHINO. Il fondo di rotazione per i piccoli agricoltori partirà ad aprile. È stato firmato ieri mattina al palazzo municipale di via XXV Luglio il protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale e il coordinamento Confidi di Siracusa: 200 mila euro, già destinati dal Comune al comparto agricolo, che faranno rifiatare le piccole imprese agricole grazie ad una maggiore possibilità di accesso al credito. A firmare il documento c’erano il sindaco, Paolo Bonaiuto, e Florindo Colella, di Confidi Siracusa,, ma al momento definito “storico” non sono voluti mancare gli assessori Patrizia Tossani, Tina Mallia, Sebastiano Rosa, i rappresentanti degli agricoltori, Aldo Beninato e Giordano Di Raimondo Metallo, e Franco Urso, direttore generale di Unicoop. “Un fondo di rotazione per il microcredito – ha spiegato l’assessore Tossani -, destinato a quelle aziende agricole che hanno sede legale a Pachino”. Il fondo è costituto da 200 mila euro e la somma servirà per una garanzia complessiva tra Comune e consorzio fidi che arriva al massimo all’80 per cento. “Parliamo di nuovi insediamenti produttivi – ha continuato Tossani – e il finanziamento erogato sarà di 25 mila euro con un massimo di rateizzazione di 5 anni”. Per Colella, di Confidi Siracusa, è uno strumento che ha già funzionato in altri settori in provincia. “Uno strumento – ha dichiarato Florindo Colella – con tassi agevolati tarato per sviluppare finanziamenti annuali fino a 1 milione 800 mila euro. Garantirà una rotazione perché man mano che i finanziamenti vengono rimborsati si ricaricherà. Un meccanismo che stiamo già sperimentando dal 2009 in provincia di Siracusa. Ritengo sia uno sforzo economico importante da parte del Comune”. Esultano i piccoli produttori agricoli. “Una richiesta che inoltriamo da anni – ha dichiarato Aldo Beninato, presidente dell’Associazione serricoltori di Pachino e Portopalo – e prendiamo atto che oggi è una giornata storica: il fondo farà ripartire l’economia delle piccole imprese dell’agricoltura pachinese. Ma metterà in moto anche tutto il settore economico cittadino”. Per Giordano Di Raimondo è una “bella soddisfazione – ha detto l’agricoltore – che gli agricoltori vengono chiamati a creare degli strumenti per aiutare gli agricoltori stessi”. Franco Urso elogia il sindaco. “Un plauso al coraggio di Bonaiuto – ha detto Urso – perché ce ne vuole per togliere 200 mila euro a un consorzio che ha speso in maniera vergognosa in passato questi soldi”.
Dal gds

Agricoltura, a Pachino un fondo da 200mila euro per il microcredito 2014-03-24T23:02:13+00:00