Sicilia, accordo Regione-Inps sblocca appalti e pagamenti alle imprese per inadempienze su Durc e Inail

In un incontro congiunto tra la Regione  Siciliana, rappresentata dal presidente Crocetta, dal segretario generale e dal  ragioniere generale e Inps rappresentata dal presidente, Franco Gioia e dal direttore regionale, Maria Sandra Petrotta, è stato sbloccato un problema gravosissimo che attualmente colpisce le imprese debitrici nei confronti dell’Inps stessa, per il mancato pagamento di Durc e Inail.  In pratica fino a oggi, in caso di contributi Inail e Inps non pagati, alle imprese non potevano essere assegnati appalti nè era possibile provvedere da parte dell’amministrazione alla liquidazione dello stato di avanzamento lavori.
Nel corso dell’incontro odierno è stato chiarito che tali situazioni possono essere facilmente sbloccate sulla base delle leggi e delle circolari recenti. Nel concreto, le imprese che si trovano debitrici verso l’Inps ma che vantano crediti nei confronti dell’amministrazione, possono essere su richiesta e dietro cessione di credito, autorizzate immediatamente a pagare direttamente all’Inps quanto è dovuto. Soddisfatto il presidente Crocetta che afferma “con questo accordo si sbloccano le attività di tante imprese che rischiano di fallire, il provvedimento avrà effetti sull’economia estremamente positivi. Credo che sia una delle migliori notizie che abbiano ricevuto le imprese in questi anni”. Nei prossimi giorni Crocetta incontrerà i sindacati dei lavoratori e degli imprenditori per illustrare e discutere, non solo il  programma aggiornato del nuovo governo ma anche i provvedimenti in itinere relativi allo sviluppo, alla semplificazione amministrativa e al testo unico delle attività produttive. “Il governo infatti – conclude il presidente – intende fortemente accelerare le misure a favore dell’economia per lo sviluppo e l’occupazione.

Sicilia, accordo Regione-Inps sblocca appalti e pagamenti alle imprese per inadempienze su Durc e Inail 2014-04-08T15:25:16+00:00