Università di Messina, cambiano i criteri per la premialità agli studenti meritevoli

Tracciate all’Università di Messina le linee guida relative alla premialità per gli studenti meritevoli. Già per quanto riguarda l’Anno Accademico in corso,  l’Ateneo adotterà un sistema di premi che eviterà le discriminazioni connesse a quello dei rimborsi. In quest’ultimo caso il riconoscimento economico era pari alle tasse pagate, a loro volta commisurate al reddito dello studente. Il nuovo metodo, invece, garantirà una somma legata ai risultati raggiunti nel corso della carriera universitaria, al di là della fascia di reddito di provenienza. E’ una delle decisioni prese dall’ultimo Consiglio di amministrazione dell’ateneo peloritano.
Dopo il via libera del Consiglio, si provvederà adesso alla stesura del regolamento. Allo studio anche una metodologia che dovrebbe consentire agli iscritti di ottenere il premio anche senza presentare domanda, sfruttando il costante monitoraggio, mediante sistemi informatici, degli esami che ciascuno studente sostiene.

Dando seguito alla riforma iniziata già nei mesi scorsi con l’adozione del bilancio unico, l’Ateneo peloritano – con la delibera del CdA – compie ora il primo passo anche verso il regime di contabilità economico-patrimoniale. In questa operazione si avvarrà anche della consulenza di altre Università, come quella di Catania, che hanno già effettuato il passaggio. In cambio, metterà a disposizione di questi Atenei strumenti, quale ad esempio il Piano Performance, per i quali risulta essere all’avanguardia.
È stata infine presentata al Consiglio d’Amministrazione la relazione del primo semestre del CUS Unime A.S.D., che riguarda le attività di indirizzo e coordinamento sportivo svolte per l’Università.
L’organizzazione, diretta da Antonino Micali, è stata strutturata su sei asset principali: attività sportiva universitaria, attività agonistica individuale e di squadra (junior e senior), scuole sportive (attività di avviamento e formazione allo sport), attività sportiva amatoriale del benessere e del tempo libero (fitness, nuoto libero, tennis, arti marziali, calcetto, atletica e preatletica, summer village e grest), affitti impianti (eventi, manifestazioni sportive, attività del tempo libero) e manifestazione ed eventi.
Nel volley, nella ginnastica artistica e nel nuoto, il CUS Unime in termini numerici è divenuto il primo centro di avviamento allo sport dell’intera provincia messinese.
Il CUS Unime ha anche partecipato ai recenti Campionati Nazionali Universitari di Milano, selezionando gli atleti sulla base dei risultati ottenuti a livello nazionale nella stagione in corso. Questo ha permesso di schierare atleti di assoluto valore, ottenendo una medaglia d’oro, due d’argento e una di bronzo.
Numerosi, poi, gli eventi sportivi organizzati presso la Cittadella dell’Annunziata.
Università di Messina, cambiano i criteri per la premialità agli studenti meritevoli 2014-06-21T09:43:14+00:00