Sicilia, agricoltura: presentato il bando per le vetrine promozionali

Presentati il Bando relativo al Progetto Pilota “Vetrine promozionali e punti mercatali di vendita diretta dei prodotti agroalimentari siciliani” ed il Marchio regionale Qualità Sicura Sicilia (QS Sicilia). “Si tratta di due iniziative che mirano a dare certezza al consumatore circa la provenienza, la tracciabilità e la sicurezza alimentare dei prodotti provenienti dalla nostra Regione, ha dichiarato l’Assessore Ezechia Reale. Attraverso iniziative di questo genere si favorisce la crescita dei comparti produttivi e si proteggono i prodotti siciliani da alterazioni, sofisticazioni e potenziali truffe”.

 

PROGETTO VETRINE: Il Bando, emanato in attuazione della L.R. n. 25 del 2011, è finalizzato alla promozione e commercializzazione diretta dei prodotti agroalimentari siciliani.

In particolare il progetto prevede la realizzazione di tre punti vendita che, sulla base dei progetti presentati, verranno individuati nel territorio nazionale ed attraverso i quali verrà realizzata la vendita diretta dei prodotti dell’agroalimentare siciliano.

Ciascuna vetrina, infatti, oltre a dover curare l’immagine della Sicilia attraverso la promozione dei sapori, elaborerà strategie di marketing e commercializzazione mirate ad indurre la vendita dei prodotti certificati siciliani. Tali prodotti dovranno appartenere ad una elle cinque filiere così individuate: 1) Frutta, 2) Ortaggi, 3) Olio e Vino, 4) Prodotti degli allevamenti, 5) altri prodotti trasformati.

“La realizzazione di centri di promozione e vendita altamente qualificati e specializzati – dichiara l’Assessore Ezechia Reale – introduceuna nuova fase nella strategia di valorizzazione e commercializzazione dei prodotti siciliani riconosciuti con marchi di qualità, di quelli tradizionali e dei prodotti certificati Qualità Sicura Sicilia”. “Le filiere – continua l’Assessore Reale – contribuiscono a creare rapporti stabili tra le imprese siciliane nella logica di definire forme di collaborazione continuativa tra operatori dello stesso ambito. La vendita diretta, infine, produce un abbattimento dei costi di intermediazione con recupero del valore reale dei prodotti venduti, a beneficio delle categorie produttive”.

“Il progetto pilota – secondo l’Assessore Reale – vuole essere un contributo a sostenere nuove logiche di commercializzazione dei prodotti siciliani puntando sulla qualità e non sulla quantità. Se le vetrine si riveleranno una strategia vincente potranno essere replicate anche all’estero”.

“Le vetrine avranno un layout omogeneo che riporterà i colori della Sicilia e che dovrà suggestionare il cliente-consumatore evocando in lui sapori e odori di Sicilia – ha detto Rosaria Barresi, Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura”.

 

Il Bando – che sarà pubblicato sulla Gazzetta del 27 giugno – potrà essere visionabile sul sito della Regione Siciliana – Assessorato Agricoltura. La fase di animazione territoriale e di elaborazione progettuale è stata realizzata in collaborazione con il Consorzio Regionale per la Ricerca Applicata e la Sperimentazione (CORERAS).

QUALITA’ SICURA SICILIA (QS Sicilia): Altra novità assoluta è la nascita del marchio riconosciuto a livello europeo “Qualità Sicura Sicilia”. Fino ad oggi i prodotti DOC,DOP, IGT e tutti gli altri prodotti siciliani di qualità avevano dei riferimenti di ambito territoriale limitato. Attraverso il QS Sicilia il consumatore potrà conoscere con esattezza la provenienza del prodotto ed avere certezza che è stato realizzato con procedimenti controllati e rispondenti a precisi disciplinari adottati dalla Regione Siciliana e controllati da enti certificatori.

Il marchio QS Sicilia è un marchio collettivo di proprietà esclusiva della Regione Siciliana e potrà essere attribuito gratuitamente a singoli produttori ed a soggetti collettivi che ne facciano richiesta e che si attengano ai disciplinari definiti dalla Regione per le singole categorie di prodotti. Il QS Sicilia sarà attribuito automaticamente ai prodotti già certificati (DOC,DOP,IGP, etc) e ai prodotti del sistema integrato mentre verrà verificato caso per caso per le altre tipologie di prodotto.

“ Si tratta di uno strumento formidabile – dichiara l’Assessore all’Agricoltura, Ezechia Reale – per la tutela e la commercializzazione dei nostri prodotti di qualità che ci consentirà di competere sui mercati dando ai consumatori quelle garanzie di affidabilità e sicurezza sulla provenienza del prodotto di cui ha bisogno”.

Diversamente dal Born in Sicily che ha creato un registro delle biodiversità siciliane, il marchio Qualità Sicura Sicilia si riferisce a prodotti per i quali i produttori intendono avviare tutte le forme di controllo e tracciabilità per rendere i prodotti commercializzabili e sicuri.

Sicilia, agricoltura: presentato il bando per le vetrine promozionali 2014-06-24T10:53:43+00:00