Sicilia, Vineyard Tour 2014: sorsi d’eccellenza e di territorio

La vendemmia è l’occasione più suggestiva per scoprire i vini di un territorio così importante e vitale per la civiltà della vite e la produzione del vino di qualità in Sicilia. Mandrarossa a Menfi ha realizzato un progetto produttivo centrato sull’innovazione enologica e la valorizzazione dei diversi terroir che offre questo areale. Protagonisti assoluti del Mandrarossa Vineyard Tour sono i vini, i vigneti e i viticoltori che li coltivano con immutata passione. Nei tre giorni di degustazione, dal 29 al 31 agosto, tante le occasioni offerte ai winelovers per degustare l’intera gamma dei Vini Mandrarossa e scoprirne la qualità e la storia.

Il Mandrarossa Vineyard Tour 2014 offrirà la possibilità di vivere un territorio unico, come quello di Menfi, per morfologia, clima e vegetazione. In questo arazzo naturale, dove si alternano colline e pianure, mare e fiumi, macchia mediterranea e paesaggi aridi e selvaggi, nascono i vini Mandrarossa. Proprio questa grande varietà di terroir ha permesso alle numerose tipologie di vitigni coltivati da Mandrarossa, sia autoctoni che internazionali, di trovare l’habitat ideale per esprimere le qualità migliori delle proprie uve.

I vini Mandrarossa, protagonisti indiscussi del Vineyard Tour, potranno essere degustati nel vigneto, in spiaggia tra le dune, ma soprattutto nel grande Banco d’Assaggio allestito presso la Casa Mandrarossa in contrada Passo di Gurra, dove saranno organizzate Degustazioni tecniche guidate e Laboratori. I vini Monovarietali costituiscono la linea più articolata e completa della Sicilia: i vitigni siciliani Grillo, Grecanico e Nero D’Avola sono coltivati lungo la costa lambita dal mare e dalle caratteristiche dune sabbiose di Menfi e per questo denominati Costadune. Dai vitigni internazionali nascono invece tre bianchi e tre rossi: il Fiano Ciaca Bianca da terreni calcarei, il Viognier Le Senie ottenuto da vigneti che crescono in prossimità di sorgenti d’acqua, lo Chardonnay Laguna Secca che ha prediletto suoli ricchi di humus, il Syrah Desertico da suoli sabbiosi, il Cabernet Sauvignon Serra Brada, vitigno forte e ben adattabile ai terreni impervi di Menfi, e il Merlot Rupe Nera, che affonda le sue radici nel suolo scuro e argilloso di quella porzione caratteristica del territorio belicino.

Per ogni singola porzione di vigneto, Mandrarossa ha individuato quelle varietà in grado di esprimere al meglio le potenzialità del territorio. Nascono così i vini della linea Territoriale, vinificati in purezza o in blend e fedele espressione delle contrade da cui prendono il nome: a Urra di Mare si produce un intenso Sauvignon Blanc, mentre a Santannella il Fiano e lo Chenin Blanc. A Bonera eccelle la produzione di Nero D’Avola e di Cabernet Franc, a Timperosse si coltiva un fresco Petit Verdot, in contrada Cavadiserpe si incontrano invece il Merlot e l’Alicante Bouschet. In Contrada Lagano, un territorio unico, esposto alle brezze marine, è coltivato un Fiano aromatico e intenso, mente in Contrada Cinquanta, dove una riserva di conifere protegge le vigne, si produce un grande Syrah. Da una selezione attenta dei migliori Nero D’Avola del territorio nasce il Cartagho, Cru di Mandrarossa, un vino classico e imponente. Infine il brut Chenin Blanc e la vendemmia tardiva Caladeitufi, specialità uniche e distintive del Menfishire.

Il 2014 verrà ricordato come un anno di successi internazionali per Mandrarossa. Importanti riconoscimenti hanno premiato le etichette di punta dell’azienda. Con l’annata 2013 il Territoriale Timperosse, un Petit Verdot in purezza, ha conquistato la medaglia d’oro del Gran Premio Internazionale “Mundus Vini”, il più selettivo e rigoroso concorso enologico internazionale; mentre lo Chardonnay Laguna Secca 2013 e il Syrah Desertico 2013 hanno ottenuto la medaglia d’argento “Chardonnay du Monde” e “Syrah du Monde”, le competizioni internazionali che premiano le migliori produzioni di questi storici vitigni francesi diffusi in tutto il mondo.

Wine Advocate, considerata la bibbia del vino, ha premiato il brand siciliano con numeri di eccellenza. Robert Parker, il più influente critico di vino degli Stati Uniti, ha infatti assegnato punteggi di assoluto rilievo a tre etichette Mandrarossa: 90 punti per Santannella IGT Terre Siciliane 2012; 88 punti per Bonera IGT Terre Siciliane 2012 e 87 punti per Fiano Ciaca Bianca 2013. Una combinazione di punteggi che conferma l’elevato standard qualitativo perseguito da Mandrarossa sin dal suo esordio nei mercati internazionali e rende omaggio al territorio di Menfi e alla sua vocazione vitivinicola.
Dal 29 al 31 agosto il Welcome Point, situato accanto al Wine Shop della Cantina e facilmente raggiungibile seguendo la segnaletica dall’ingresso di Menfi, sarà il punto di partenza di tutte le attività del Mandrarossa Vineyard Tour 2014 dove trovare tutte le informazioni relative alle attività giornaliere e alla biglietteria.

Sicilia, Vineyard Tour 2014: sorsi d’eccellenza e di territorio 2014-08-19T20:42:35+00:00