Di Maio a Termini Imerese: “Basta assistenzialismo al Sud”

Condividi

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, intervistato dal Giornale di Sicilia, oggi sarà a Termini Imerese per partecipare al tavolo tecnico sulla vertenza dei lavoratori Blutec, alla presenza del sindaco della città Francesco Giunta, dei rappresentanti dell’azienda e dei sindacati.

Il vicepremier difende la scelta di autonomia delle Regioni del Nord: “In una Regione a Statuto Speciale che è già autonoma su molte materie mi sembra assurdo parlare di penalizzazione rispetto all’autonomia. Non mi sembra che la Sicilia sia penalizzata rispetto ad altre regioni. Anzi la sua autonomia è molte volte un plus. E nonostante sia una regione a statuto speciale non manca mai la sussidiarietà dello stato centrale. Infatti oggi sono qui per occuparmi dei problemi della Sicilia. Sul Sud in generale il governo è attento a creare presupposti di rilancio, ma su progetti che facciano crescere il Sud. L’assistenzialismo è finito. Puntiamo sulle infrastrutture e sui progetti che possano creare ricchezza e occupazione”.

Per quanto riguarda la vertenza Blutec: “Stiamo lavorando per trovare soluzioni, per Termini Imerese come per l’Italia – dice ancora il ministro -. Ci vuole tempo, ma noi andiamo avanti per rispettare le promesse fatte”.

Leggi anche:  Covid, al via prenotazioni per vaccinazione docenti siciliani
https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/11/di-maio.jpg

0 thoughts on “Di Maio a Termini Imerese: “Basta assistenzialismo al Sud””

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.