E’ morto Emanuele Macaluso, storico dirigente del Pci

in No Comment
Il Mattino d'Italia https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/emanuele-macaluso.jpeg https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/emanuele-macaluso-150x150.jpeg il Mattino di Sicilia - Giornale della Sicilia 0 https://ilmattinodisicilia.it/e-morto-emanuele-macaluso-storico-dirigente-del-pci/#respond
350
Condividi

Il giornalista, politico, scrittore e sindacalista Emanuele Macaluso è morto stanotte a Roma all’Ospedale Gemelli. Era ricoverato per problemi cardiaci aggravati dai postumi di una caduta.

Già iscritto al Partito Comunista d’Italia, si legge su Wikipedia, prima della caduta del Regime fascista, fu dirigente sindacale della CGIL. Iniziò la sua carriera politica nel 1951 come deputato regionale siciliano del Partito Comunista Italiano. Parlamentare nazionale per sette legislature (1963-1992), fu anche direttore de l’Unità dal 1982 al 1986 e ultimo direttore de Il Riformista dal 2011 al 2012. Quando il PCI si sciolse, aderì al PDS.

Già nel 1946 collaborò con il quotidiano La Voce della Sicilia. Giornalista pubblicista, dal 1982 al 1986 fu direttore de l’Unità, che tentò di modernizzare e con cui continuò per un periodo a collaborare. Dopo l’uscita dalla politica attiva si è dedicato al giornalismo con maggiore intensità: direttore della rivista Le nuove ragioni del socialismo, mensile da lui fondato nel 1996 ed editorialista de La Stampa e de Il Mattino. Fino al 5 marzo 2008 ha collaborato in veste di editorialista con il quotidiano Il Riformista, del quale, in seguito alle dimissioni di Antonio Polito, è stato direttore dal 1º maggio 2011 alla chiusura del giornale avvenuta il 30 marzo 2012.Macaluso con Giorgio Napolitano, in occasione del suo novantesimo compleanno, 21 marzo 2014

Nei suoi articoli degli anni 2000 Macaluso ha sempre sostenuto l’ancoraggio di una moderna forza laica della sinistra italiana ai valori del socialismo europeo. La principale critica che egli rivolge al Partito Democratico nato nel 2007 è proprio relativa alla mancanza dell’ispirazione socialista nel profilo identitario del partito. Occasionalmente anche scrittore, ha pubblicato diverse opere: con gli Editori Riuniti, La Sicilia e lo StatoLo Stato e la mafia. Con Rubettino: Togliatti e i suoi erediAndreotti tra la mafia e lo Stato50 anni nel PCI. Con Rizzoli, insieme con Paolo Franchi: Da cosa non nasce cosa: i problemi dell’unità della Sinistra. Con Marsilio: La mafia senza identità. Con Feltrinelli: Al capolinea. Controstoria del Partito Democratico.

Craxi, nell’ultima intervista rilasciata ad Hammamet, ha ricordato il legame di amicizia fra Macaluso e Rino Formica[8], che nel 2013 recensì positivamente il suo volume Togliatti e la via italiana al socialismo, riferito alla “terza via” socialdemocratica del PCI.[9]

https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/emanuele-macaluso.jpeg

0 thoughts on “E’ morto Emanuele Macaluso, storico dirigente del Pci”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.