Corruzione e abuso d’ufficio, indagato l’assessore Turano

Condividi

L’assessore alle Attività Produttive, Mimmo Turano, è indagato a Trapani per corruzione e abuso d’ufficio. Sull’esponente dell’Udc la Procura trapanese sta investigando nell’ambito dell’inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari Giuseppe Pirrello, 59 anni, di Alcamo. L’ingegnere capo del Genio Civile a febbraio era stato nominato anche commissario dell’Istituto Autonomo Case Popolari. Turano, originario di Alcamo, sarebbe indagato per una vicenda che risale a prima della sua nomina in giunta regionale.

“Ho saputo di essere indagato nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura di Trapani su fatti che sarebbero accaduti ad Alcamo due anni fa. L’indagine non riguarda in alcun modo il mio attuale ruolo di assessore” ha detto Turano. “Sono assolutamente sereno – ha aggiunto l’assessore – e ho piena fiducia nella magistratura e nel lavoro dei giudici. Ho già informato il presidente della Regione e ho già dato mandato ai miei legali al fine di chiarire al più presto la mia posizione”.

Leggi anche:  Aeroporti siciliani, Musumeci: "Puntiamo ad un sistema unico ed integrato"
https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/11/mimmo-turano.png

0 thoughts on “Corruzione e abuso d’ufficio, indagato l’assessore Turano”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *