Palermo, emergenza Covid in Tribunale: Agius chiede ancora un tavolo di crisi

in No Comment
Province siciliane https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/foto_cancellerie_tribunali.jpg https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/foto_cancellerie_tribunali-150x150.jpg il Mattino di Sicilia - Giornale della Sicilia 0 https://ilmattinodisicilia.it/palermo-emergenza-covid-in-tribunale-agius-chiede-ancora-un-tavolo-di-crisi/#respond
189
Condividi

“Nelle ultime settimane la Sicilia è diventata una delle regioni d’Italia con il più alto indice di contagio pandemico”. Queste le parole dell’avvocato Francesco Leone, presidente Agius – Associazione giuristi siciliani.


“I provvedimenti restrittivi posti in essere dal governo nazionale e regionale ne sono diretta conseguenza. La preoccupazione che in queste ore vivono cittadini e ceti produttivi dell’isola non risparmia il comparto giustizia. Ed infatti, nonostante i passi in avanti di questi mesi, sono ancora tanti i problemi attinente alla fruizione in sicurezza del Palazzo di Giustizia e il mantenimento della piena funzionalità dello stesso” dice Leone.

“Per tali ragioni – insiste Agius -, e ritenendo che il diritto alla salute e l’accesso alla giustizia siano principi inalienabili, chiediamo ai vertici del Tribunale e della Corte d’Appello di Palermo e, contestualmente, al Presidente dell’ordine degli avvocati d’istituire senza ulteriori esitazioni un tavolo tecnico che abbia l’obiettivo di concertare misure più efficaci per tutelare salute e operatività di avvocati, magistrati e personale impiegatizio. Confidiamo nella sensibilità di tutti i soggetti coinvolti e garantiamo sin da subito piena collaborazione per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Leggi anche:  Crociere, Siracusa diventa porto di imbarco per Msc
https://ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/foto_cancellerie_tribunali.jpg

0 thoughts on “Palermo, emergenza Covid in Tribunale: Agius chiede ancora un tavolo di crisi”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.