Annullati gli atti del commissario ad acta nominato dalla Regione che aveva deliberato la presa in carico delle reti idriche al Comune