Gli ambientalisti chiedono la sospensione dei lavori di un capannone industriale per la vendita e rimessaggio di barche vicino l’ingresso del Parco Archeologico