Tag: borsellino

Idee & Opinioni, News Sicilia

"I professionisti dell'antimafia", di Leonardo Sciascia

30 anni fa usciva sul Corriere della Sera uno dei più famosi articoli di Leonardo Sciascia, dal titolo "I professionisti dell'antimafia". L'articolo era  dedicato al rapporto tra politica, popolarità e lotta alla mafia. A fornire lo spunto era un libro di Christopher Duggan, ricercatore a Oxford e allievo di Denis Mack Smith, che raccontava la parabola di Cesare Mori, il castigamatti della mafia durante il Ventennio fascista. Sciascia inseriva il contrasto di Mori alla mafia nel quadro più ampio delle lotte interne al partito fascista. In Sicilia e in tutto il Paese, diceva, la vita del fascismo fu caratterizzata dalla dialettica, prima aspra e poi via via più sfumata, tra un’ala conservatrice tutta ordine e disciplina, di cui Mori faceva parte, e un’ala rivoluzionaria di ascendenza social...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Il caso "Crocetta – Tutino" un anno dopo. Quell'articolo de L'Espresso che quasi costò il posto al Governatore…

«Non posso affermare di aver mai sentito quella frase»: il 10 settembre del 2015, Piero Messina, collaboratore dell’Espresso, si trova negli uffici della procura di Palermo, interrogato dai PM Francesco Lo Voi e Leonardo Agueci. La frase a cui si riferisce è quella che per buona parte dell’estate del 2015 era stata sulle prime pagine di tutti i giornali, dopo l’articolo pubblicato sull’Espresso e firmato da Messina e da Maurizio Zoppi: «Quella dobbiamo farla fuori come suo padre». Secondo l’articolo a dirlo era stato – in una conversazione telefonica col presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta registrata per un’indagine giudiziaria –  Matteo Tutino, medico personale di Crocetta e suo collaboratore e confidente: riferendosi a Lucia Borsellino, ex assessore della giunta Crocetta, f...
News Sicilia, Notizie

Onorare Borsellino significa continuare la sua battaglia

"Onorare Borsellino significa continuare la sua battaglia. Lo Stato e la società hanno gli anticorpi per colpire e sconfiggere tutte le mafie». Lo ha dichiarato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’anniversario della strage di Via D’Amelio in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta. «Il diritto e l’ordinamento democratico costituiscono garanzie, oltre che irrinunciabili presidi di civiltà - ha detto il Capo dello Stato in una nota diffusa dal Quirinale -. Sta alla responsabilità di tutti procedere con coerenza e determinazione». Per Mattarella la morte del giudice Paolo Borsellino e della sua scorta  rappresenta una «ferita grave inferta nel corpo della democrazia italiana». Il loro sacrificio «è incancellabile nella memoria degli ital...
News Sicilia, Notizie

Silvana Saguto e i Borsellino: "Lucia cretina precisa, Manfredi squilibrato"

"Manfredi Borsellino è uno squilibrato, lo è sempre stato, lo era pure quando era piccolo'', ''Lucia Borsellino è cretina precisa''. Sono le parole del giudice Silvana Saguto, rivolte ai figli di Paolo Borsellino, indagata nell'inchiesta nissena sulla gestione dei beni sequestrati alla mafia, intercettate nell'ambito dell'indagine e pubblicate  dal quotidiano La Repubblica: Il giorno dell'anniversario della strage di via d'Amelio, Silvana Saguto era infastidita perché aveva aspettato due ore sotto il sole l'arrivo delle barche della legalità al porticciolo di Ficarazzi, piccolo centro alle porte di Palermo. Ed era un fiume in piena contro la famiglia Borsellino. Tutte le sue parole sono rimaste impresse nelle intercettazioni fatte dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Paler...
News Sicilia, Notizie

Paolo Borsellino, i figli: "Il giorno della strage aveva la sua agenda rossa"

Paolo Borsellino fu ucciso il 19 Luglio, 24 ore prima di parlare dell'omicidio di Giovanni Falcone con la procura di Caltanissetta Il giudice stava per rivelare al procuratore Tinebra le confidenze dell'amico fraterno ucciso dalla mafia. E' una delle notizie emerse ieri dalla deposizione al processo della figlia Lucia, che ha confermato l'esistenza dell'agenda rossa del padre mai ritrovata dopo l'attentato di via d'Amelio. Dell’agenda, sempre durante il processo, ha parlato anche l’altro figlio di Borsellino, Manfredi, ricordando che «dopo la strage di Capaci  mio padre usava l’agenda rossa in modo compulsivo. Scriveva costantemente. E si trattava sicuramente di appunti di lavoro e dell’attività frenetica di quei giorni». Il figlio del giudice si è detto certo che nell’agenda, scomparsa do...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Scandalo Tutino, le pressioni del deputato Oddo. Ferrandelli si dimette e lascia posto a….un arrestato

Scandalo Tutino. Spuntano nuove rivelazioni, che coinvolgono altri deputati regionali tra cui Nino Oddo, trapanese. Ecco il racconto che fa Sandra Figliuolo sul Giornale di Sicilia Pressioni», «comportamenti inusuali», prassi «irrituali», tentativi di adottare provvedimenti che sarebbero stati contrari alle normative. Di questo ha parlato l'ex assessore alla Sanità, Lucia Borsellino, quando - il 26 marzo del 2014- è stata sentita dalla Procura di Palermo, che stava indagando su quello che sarebbe poi diventato il «caso Tutino» e che ha portato all'arresto di Matteo Tutino appunto, medico personale del presidente della Regione, Rosario Crocetta, nonché ex primario del reparto di Chirurgia estetica all'ospedale Villa Sofia. Addirittura, Borsellino ha raccontato che la sua segretaria avrebb...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Caso Crocetta – Borsellino. Il presidente: "Il calvario di Lucia è il mio". Ancora polemiche e intercettazioni

Caso Crocetta - Borsellino, nuove dichiarazioni, polemiche e intercettazioni. Ieri Manfredi Borsellino ha preso la parola durante la commemorazione della strage di Via D'Amelio per denunciare il "calvario" di Lucia Borsellino, che si è dimessa da assessore alla sanità del governo di Rosario Crocetta, che replica: «Non ho mai lasciato sola Lucia Borsellino, la sua sofferenza e il suo calvario sono stati anche miei». Infine: «Se qualcuno mi chiede di espiare una colpa che non ho, lo farò; se qualcuno vuole che io insozzi la mia vita per quella colpa, lo farò; se qualcuno vuole la mia vita per riparare a quella colpa che non ho, io la darò. Tutto accetterò tranne che morire come un pezzo di merda in un letto».  Oggi c'è un'intervista a Crocetta sul Giornale di Sicilia. Ecco un estratto in que...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Intercettazioni Crocetta – Tutino, è caos in Sicilia. Il Pd salva Rosario. Pianti, smentite, accuse… LIVE

17,40 - "Ho trovato un presidente profondamente colpito e scosso, e che ha vissuto quella giornata come un colpo alla propria dignità". Lo dice il segretario regionale del Pd Fausto Raciti in conferenza stampa sul 'caso Crocetta'. "Prima di preoccuparmi della fiducia verso il presidente della Regione mi preoccupo della veridicità delle intercettazioni, mi sono posto il problema di appurare se l'intercettazione avesse un fondamento, non mi sono posto il problema se fosse credibile o meno. Prima di buttarsi su valutazioni di questo tipo bisogna essere certi della veridicità della materia - ha detto -L'opinione di Crocetta su quanto accaduto dovete chiederla a lui. Non abbiamo avuto contatti ne' ieri ne' oggi e la cosa mi lascia perplesso, devo essere sincero. Sarebbe stata opportuna una con...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Crocetta, la Procura esclude la frase su Borsellino. L'Espresso insiste

19,30 - Dunque. Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, si autosospende dalla carica e attribuisce le sue funzioni al deputato del Pd, Baldo Gucciardi, entrato in giunta solo due giorni fa come assessore alla Salute. La decisione dopo la frase choc del medico Matteo Tutino che al telefono col governatore avrebbe detto "Bisogna far fuori Lucia Borsellino come suo padre". "Non avevo sentito la frase" si giustifica il presidente della Regione Sicilia appena scoppia la bufera. Ma il procuratore della Repubblica di Palermo, Franco Lo Voi, qualche ora dopo smentisce ufficialmente quella dichiarazione telefonica: "Agli atti di questo ufficio non risulta trascritta alcuna telefonata tra Tutino e Crocetta in cui il medico Matteo Tutino avrebbe affermato che Lucia Borsellino va fatt...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Sbiancamento anale? Qui è la Sicilia a sbiancare. Tutino a Crocetta: "Borsellino va fatta fuori come il padre"

Sbiancamento anale a spese del servizio sanitario nazionale? Qui siamo oltre. E, stando alle rivelazioni del settimanale L'Espresso, ormai è tutta la Sicilia ad essere sbiancata, per la vergogna.  Il settimanale rivela che, intercettato al telefono,  il chirurgo Matteo Tutino, ora agli arresti, parla di Lucia Borsellino, la figlia del magistrato Paolo,  ucciso da Cosa Nostra nel 1992, usando queste pesantissime parole: "La Borsellino va fatta fuori come il padre".  E il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, dall'altro capo del telefono, ascolta e tace.  Sono parole pesantissime, intercettate pochi mesi fa. A pronunciarle è Matteo Tutino, primario dell’ospedale palermitano Villa Sofia. Crocetta non si indigna, non replica: nessuna reazione di fronte a quel commento macabro nei...
News Sicilia, Notizie

19 Luglio. Anche Manfredi Borsellino dice: "No alle parate e all'antimafia di facciata"

19 Luglio. Anche Manfredi Borsellino dice che in Sicilia c'è un'antimafia di facciata. Manfredi, oggi commissario di polizia a Cefalù, aggiunge: "Condivido le parole di mia sorella, non ho tempo per commemorazioni senza senso". Lucia aveva detto: "Il 19 luglio non andrò in piazza, l'antimafia non è un affare di facciata". La testimonianza dei figli di Borsellino è stata raccolta  in un articolo uscito oggi sul quotidiano La Stampa. Ecco cosa scrive Laura Anello: «Il 19 luglio? Non ci sarò. Mi sono messo di turno al lavoro, a cercare di fare qualcosa di concreto, non ho tempo per commemorazioni senza senso. Per me, appassionato di calcio, i memorial sono quelli sui campi, non ne esistono altri». L’ironia supera l’amarezza negli occhi di Manfredi Borsellino, figlio del giudice ucciso venti...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Sicilia, Regione nel caos. Ma Crocetta dice: "Vado avanti"

12,15 - "Sembra ineluttabile che alla Regione Siciliana stiano per spegnersi le luci", scrive Cracolici sui sui profili Facebook e Twitter.  Parlano anche i deputati del Movimento 5 Stelle: “Basta con l'accanimento terapeutico, questo governo ha ormai l'elettroencefalogramma piatto. Doveva essere il governo della rivoluzione ed invece si è rivelato il peggior fallimento politico che la Sicilia potesse conoscere. Crocetta faccia la prima cosa buona del suo mandato, stacchi la spina, ma lo faccia subito, forse siamo ancora in tempo per salvare qualcosa dal disastro”. 09,15 - Sempre più caos nella politica siciliana. Lucia Borsellino, assessore alla salute della Giunta Crocetta, ha annunciato le sue dimissioni, ancora non formalizzate, ma il presidente Rosario Crocetta non si perde d'animo do...
News Sicilia, Notizie, Politica & retroscena

Governo Crocetta, anche Lucia Borsellino se ne va: "E' un calvario"

L'assessore Lucia Borsellino si è dimessa dalla giunta Crocetta. La decisione era maturata già ieri nel corso di una lunga giornata trascorsa in Procura della Repubblica in seguito alla emissione di un provvedimento di arresti domiciliari per il primario di Villa Sofia Matteo Tutino che rappresenta l’ennesimo colpo alla credibilità del sistema sanitario siciliano che ormai da due anni è al centro di numerosi casi da “prima pagina”,non ultimo quello che riguarda la vicenda Humanitas. "E' un calvario" ha detto Lucia Borsellino in un'intervista su La Repubblica oggi in edicola. Una storia, quella che riguarda il dottor Tutino, che vede indagati anche i vertici dell’azienda ospedaliera palermitana ma nella quale l’assessorato regionale non è immune da responsabilità, avendo autorizzato con un...
Lavoro, News Sicilia, Notizie

Ancora fermi i concorsi per la sanità in Sicilia. Cgil: "Borsellino si dimetta"

Non si sbloccano i concorsi per la sanità in Sicilia, più volte annunciati dall'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino.  L'assessore è fiduciosa: secondo le sue previsioni le piante organiche verranno presto sbloccate e già a Settembre ci saranno i concorsi, ma la Cgil chiede le sue dimissioni. Il nodo è la concertazione con le sigle sindacali prima di dare il via libera alle nuove piante organiche e quindi all’avvio dei bandi di concorso. Anzi la Fp Cgil in un documento scrive: «In assenza di risposte in tempi brevissimi, attiveremo tutte le iniziative idonee a tutelare i lavoratori del servizio sanitario regionale, la salute dei cittadini ed il ruolo dell’organizzazione sindacale». I sindacati attendono,  dal 12 giugno, di essere convocati per definire le linee guida sulle dot...
News Sicilia, Notizie

Sanità, le associazioni a Lucia Borsellino: "Non ti dimettere dall'assessorato"

A quanto pare è un periodo per grafomani. Non solo i sindacati scrivono lettere aperte, in vista del loro sciopero del 20 Marzo, ma anche le associazioni del mondo della sanità hanno scritto una loro lettera aperta, con una sola destinataria, Lucia Borsellino, assessore regionale da un paio di mesi sul punto di dimettersi. E proprio per convincerla a non mollare nasce la lettere di tutte le sei sigle che l'hanno firmata.  Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Sicilia, il Coordinamento H, Cittadinanzattiva Sicilia, Fli (Federazione logopedisti italiani) Sicilia, Aifi (Associazione Italiani Fisioterapisti) Sicilia, Legacoop Sicilia hanno scritto all'assessore regionale Lucia Borsellino per chiederle di continuare a guidare la sanità siciliana "perché proprio adesso c'è bisogno di tr...