Per il direttore della sede di Catania dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia "la situazione ricorda quella dell’ottobre del 1984"