In una lettera il segretario generale dell'Ars risponde al sacerdote intervenuto sulla vicenda dei tetti agli stipendi dei dirigenti che aveva stigmatizzato le cifre alte percepite in un periodo di crisi e di aumento della povertà